Perché ogni azienda dovrebbe avere una content marketing strategy

  • Se conduci un’azienda devi assolutamente conoscere l’importanza del content marketing e della content strategy aziendale.

    Content Marketing e Content Strategy

    Ci sono stati tempi in cui avere un sito web era un valore aggiunto, non era così importante come fosse progettato e realizzato. Bastava averlo.
    E, solo alcuni anni fa, essere presenti su uno o più social media era un plus, un fiore all’occhiello da esibire a clienti e concorrenti, anche se gestito in modo artigianale. Bastava far riferimento al numero di fan o follower. Più ne avevi più eri forte.
    Oggi le cose sono cambiate, sono evolute. Gli strumenti a disposizione sono più accessibili, ma la competenza e la specializzazione richiesta sono notevoli.
    Avere un sito e qualche profilo social gestito in modo superficiale, come capita, non basta. È necessaria una strategia di contenuti ed una presenza continuativa, costante.
    Content marketing e content strategy sono concetti che dovrebbero entrare nel linguaggio comune di tutte le aziende, per contribuire ad un’efficace presenza digital.

    immagine con lampadina e ingranaggi
     

    Cos’è e a cosa serve il content marketing

    Il content marketing riguarda la tua azienda, e tutte le tue attività online.
    Ci sono molti libri dedicati interamente al content marketing, ma per semplificare e sintetizzare al meglio faccio riferimento alla definizione del Content Marketing Institute, la più importante organizzazione di istruzione e formazione del settore. L’obbiettivo è quello di insegnare alle aziende come attrarre e fidelizzare i clienti attraverso una narrazione avvincente e multicanale.

    Il content marketing è definito come:

    un approccio di marketing strategico incentrato sulla creazione e distribuzione di contenuti preziosi, pertinenti e coerenti per attrarre e trattenere un pubblico chiaramente definito e, in definitiva, per guidare l’azione redditizia dei clienti.

    La content marketing strategy

    Affinché si possano creare occasioni di business, in ambito business-to-business, o di pura vendita, se in ambito business-to-consumer, è necessario produrre contenuti di qualità. Con costanza e professionalità e, soprattutto, con una strategia.

    È un cambio di approccio sostanziale rispetto al marketing tradizionale a cui molte aziende sono ancora legate: invece di presentare i tuoi prodotti o servizi, crei contenuti pertinenti, interessanti e utili ai tuoi clienti e potenziali clienti per aiutarli a risolvere i loro problemi utilizzando i tuoi prodotti o servizi.
    Per farlo non puoi improvvisare, devi creare una content strategy coinvolgendo i diversi player interni ed esterni all’azienda.

    • Cosa intendi comunicare?
    • A chi ti rivolgi?
    • Con quale frequenza intendi essere presente e su quali canali?
    • Quali sono i social più adatti alla tua azienda?
    • Sono solo alcune delle domande a cui rispondere.

    Cosa fare per conquistare i propri clienti online?

    • Definisci chiaramente il tuo pubblico.
    • Metti a fuoco i tuoi valori e la tua peculiarità rispetto ai concorrenti.
    • Scegli i canali di comunicazione online più adatti al tuo prodotto e al tuo pubblico.
    • Definisci una strategia di comunicazione dei tuoi contenuti, la content marketing strategy.
    • Pianifica la tua comunicazione con un piano editoriale.
    • Crea contenuti utili e di valore per il tuo pubblico.
    • Rendi operativo il tuo piano editoriale avvalendoti di specialisti dei canali che hai scelto di presidiare.
    • Coinvolgi i tuoi collaboratori e i tuoi stakeholder.
    • Dai continuità alle tue attività.
    • Misura quel che accade.
    • Non avere fretta.

    Infine, scegli la strategia per il tuo obbiettivo: crea una community, fidelizza clienti, fan e/o follower, crea engagement e brand awareness per vendere il tuo prodotto o servizio.

    Da dove partire: il tuo cliente, il sito web, i canali social

    Il sito web aziendale con il relativo database di contatti è, per molte aziende, l’asset principale.
    La content strategy deve prevedere un’area di contenuti di valore, quella che generalmente è definita blog.

    Il sito aziendale non è qualcosa di scollegato dall’azienda, ma è l’anima dell’azienda stessa.

    Il management e le funzioni marketing devono sentirsi completamente rappresentati dal sito aziendale e anche dai propri profili social.
    Per una presenza efficace servono competenze di varia natura: di scrittura per il web e copywriting, di SEO (utile per piacere a Google), di grafica, di realizzazione video. I canali social devono essere scelti con cura, alimentati secondo la content strategy definita che farà da guida alla social media strategy.

    Per gestire tutto ciò servono professionisti esperti che devono saper operare in completa sinergia e integrazione con i vertici dell’azienda. Professionisti in grado di parlare il linguaggio del tuo pubblico, che sanno come raccontare nel modo giusto i tuoi prodotti e servizi, che sanno entrare in empatia con il management aziendale.

    Perché devi avere una content marketing strategy

    I primi mesi del 2020, con l’avvento inaspettato della pandemia, se da un lato ha messo molte aziende di tutto il mondo in difficoltà, dall’altro ha dato una forte accelerazione alla digital transformation in atto anche in Italia da alcuni anni.

    Guardando al futuro, ogni azienda deve, per forza di cose, tenere presente questa nuova spinta verso il digitale.

    Un’occasione per ripensare e ottimizzare l’attività di comunicazione in essere e per portare valore aggiunto ai propri fan, follower e potenziali clienti distinguendosi dai competitor.
    Ecco perché content marketing, content strategy, social media marketing e social media strategy dovrebbero diventare parte del linguaggio del management.

Lascia un commento

WP Feedback

Dive straight into the feedback!
Login below and you can start commenting using your own user instantly